Sostegno allo sviluppo Rurale- Proroga Termini per le domande

Tre milioni di euro per supportare le aziende agricole siciliane. Questo l'obiettivo del bando per la sottomisura 2.1 del Psr 2014-2020 della Regione Sicilia.

I soggetti interessati potranno usufruire del supporto di professionisti ai fini dello sviluppo e del miglioramento delle proprie aziende in un'ottica sempre più orientata verso la cooperazione per l'innovazione in materia di produttività e sostenibilità dell'agricoltura. Le domande di partecipazione al bando "Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza" potranno essere presentate a partire dal 24 giugno utilizzando il portale Sian.

La misura 2 ha come obiettivo quello di fornire agli operatori economici delle aree rurali, con particolare attenzione alle aziende agricole, un’attività di consulenza volta a promuovere contestualmente l’innalzamento dei livelli di competitività aziendali e di sviluppo sostenibile del territorio.

Il tutto è disciplinato dall'art 15 del Reg.1305-2013 a tenore del quale il sostegno è concesso allo scopo di:

a) aiutare gli agricoltori, i giovani agricoltori quali definiti nel presente regolamento, i silvicoltori, altri gestori del territorio e le PMI insediate nelle zone rurali ad avvalersi di servizi di consulenza per migliorare le prestazioni economiche e am­bientali, il rispetto del clima e la resilienza climatica della loro azienda agricola, impresa e/o investimento;

b) promuovere l'avviamento di servizi di consulenza aziendale, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole, nonché di servizi di consulenza forestale, compreso il sistema di consulenza aziendale di cui agli articoli 12, 13 e 14 del regolamento (UE) n. 1306/2013;

Chi può Beneficiare

Gli ODC ( organismi di consulenza) sono già stati selezionati e altresì resi noti ( qui l'allegato per conoscere il consulente a voi più vicino).

E se rientrate in una delle seguenti categorie

  • PMI insediate nelle zone rurali, con priorità ai settori: ristorazione agrituristica e tradizionale, accoglienza alberghiera ed extra-alberghiera.
  • i gestori del territorio, rappresentati da Comuni, Unioni di Comuni, Enti Parco ed altri eventuali Enti pubblici gestori di aree forestali e/o naturali.
  • Imprenditori agricoli e forestali singoli o associati
  • Giovani agricoltori ( una persona di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, che possiede adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insedia per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo dell'azienda).

Le consulenze possono essere base o specialistiche e finalizzate alla presentazione di un Progetto unico. A, pena di esclusione, ciascun progetto di consulenza deve prevedere almeno un minimo di 20 destinatari del servizio di consulenza, nel caso di progetti rivolti ad Organismi Privati il numero massimo dei destinatari deve essere pari a 100 unità; la conclusione del progetto entro 12 mesi decorrenti dalla data di notifica del decreto di concessione.

10 INTERVENTI AMMISSIBILI

La consulenza prestata ai singoli agricoltori, ai giovani agricoltori quali definiti nel presente regolamento, e ad altri gestori del territorio è in relazione con almeno una delle priorità dell'Unione in materia di sviluppo rurale e verte su almeno uno dei seguenti elementi:

  1. a)  gli obblighi a livello aziendale derivanti dai criteri di gestione obbligatori e/o dalle buone condizioni agronomiche e am­ bientali di cui al titolo VI, capo I, del regolamento (UE) n. 1306/2013;
  2. b)  se del caso, le pratiche agricole benefiche per il clima e l'ambiente di cui al titolo III, capo 3, del regolamento (UE) n. 1307/2013 e il mantenimento della superficie agricola di cui all'articolo 4, paragrafo 1, lettera c), dello stesso regola­ mento (UE) n. 1307/2013;
  3. c)  le misure a livello aziendale previste nei programmi di svi­ luppo rurale volti all'ammodernamento dell'azienda, al per­ seguimento della competitività, all'integrazione di filiera, al­ l'innovazione, all'orientamento al mercato nonché alla pro­ mozione dell’imprenditorialità;

Le domande di partecipazione al bando "Sostegno allo scopo di aiutare gli aventi diritto ad avvalersi di servizi di consulenza" potranno essere presentate a partire dal 24 giugno fino al 15 settembre 2021 utilizzando il portale Sian.

Allegati:


Dott.ssa Romano Roberta