IL TESORO SVELATO DEL BORGO DI GRANITI

Fu galeotto i Borghi dei Tesori Fest, un tour che rapisce occhi, cuore e anima!

Abbiamo viaggiato a piedi, per aprire gli occhi il cuore e la mente. Di sabato, quando la gente si sposta nei centri commerciali o per gli ultimi sprazzi d'estate, scegliamo di seguire il fil-rouge che unisce i Borghi più belli della Sicilia.
Il nostro viaggio parte da Graniti… e qui si ferma!

L’identità che la Sicilia riesce a trasmettere attraverso le infinite ricchezze che la contraddistinguono non ha eguali. Niente tour standardizzati, niente Information Point rigidi e freddi, qui c’è voglia di farti sentire come a casa, è cosi è stato. I borghi dei Tesori Fest 2021, ha lo scopo di svelare e far vivere i Borghi più belli della Sicilia con esperienze e percorsi guidati al fine di trasmettere al viandante i mille colori di quella porzione di territorio. Viaggi di scoperta e ricchezza.

Graniti è tra questi, un piccolissimo comune dei Peloritani, che profuma di terra bagnata e mosto, quel profumo che solo mani buone e genuine sanno trasmettere.

Graniti fonda la sua economia ed il suo quotidiano sulle tante attività agricole presenti, impegnate a coltivare e raccogliere frutti sani e genuini. Frutti di lavoro duro ma pieno di orgoglio. Abbiamo vissuto questo e molto di più ieri, arrivati da ospiti e andati via da membri di una grande famiglia, pronta a accoglierti di nuovo, con tanto calore.

Il tour guidato da due belle e brave donne, Angela e Daniela, raggiunte poi dal mitico Salvatore Romano, ci ha consentito di conoscere i grandi e sacri Palmenti attivi fino agli anni 60 circa ed i famosissimi Murales.

PANARO CON DATTERINI COLTIVATI E RACCOLTI A GRANITI

I palmenti visitati, ci hanno accolto con Sara e Giuseppe due bravissime ostesse per così dire, ricche di luce, che hanno raccontato senza riserve la storia di quei palmenti, dei piedi adolescenti che schiacciavano l’uva e poi delle loro creazioni: presepi in carta, costruiti millimetro dopo millimetro nel corso dei mesi. Presepi così veritieri ed autentici che come una macchina del tempo, ti portano lì in epoche fondamentalmente mai viste, ma che riesci a respirare.

Rapiti dal coraggio di un popolo che non si arrende all'abbandono delle campagne, delle tradizioni, della convivialità.Si apre ai nostri occhi lo spettacolo del "Borgo dei Murales", u "Paisi di Girasi e du Vinu". Oltre 30 opere, incorniciate dalla più semplice delle tele.. i muri. Artisti di ogni parte del mondo, che portano occhi, cuore e mani per raccontarci la vita, gli odori della Sicilia, i colori di chi ancora sa sognare. Il museo e le poesie di Pippo Mannino, che ci invita a vederci più spesso con la terra nostra, pronta a regalare tanto tanto altro ancora, se solo la sappiamo vivere bene.

MURALES


Graniti è questo, ma tanto altro. Graniti è la comunità dei palmenti, fervida culla della ciliegia e del buon cibo.
Per un giorno, da disattenti visitatori, ci siamo ritrovati a partecipare il bello della conviviale e fraterna accoglienza di questo popolo.
Grazie infinite agli abitanti di Graniti, al primo cittadino Carmelo Lo Monte grazie al quale il progetto ha ricevuto condivisione e promozione territoriale, all'assessore Saetta propensa alle buone e sane iniziative.

Per chi volesse partecipare vi lascio qui il link dei Borghi dei Tesori.

"È tempo che sfugge, niente paura
Che prima o poi ci riprende
Perché c'è tempo, c'è tempo c'è tempo, c'è tempo
Per questo mare infinito di gente"

(Ivano Fossati)